Gli Itinerari 2018-04-21T19:45:26+00:00

Trekking con riconoscimento erbe spontanee

Partendo dallo scenografico Santuario della Madonna della Scala, incastonato nel canyon omonimo, il percorso si snoda nella zona soprastante la Gravina, sotto la quale si apre il suggestivo scenario degli insediamenti rupestri che caratterizzano il luogo, come la Grotta del Ciclope e la Farmacia del Mago Greguro. Sotto la guida di un esperto sarà possibile imparare a distinguere i fiori e le erbe spontanee commestibili, come la malva, la calendula, il finocchietto selvatico, il caccialepre, la borraggine per citarne solo alcune, in un percorso ricco di profumi e suggestioni.

DETTAGLI

Punto di ritrovo: Piazzale del Santuario Madonna della Scala, Massafra (TA)  

Lunghezza percorso: 1Km circa;

Livello: T (turistico);

Difficoltà: Semplice

Abbigliamento consigliato: Abbigliamento escursionistico, maglietta di cotone, pantaloni lunghi, scarpe da trekking o ginnastica, cappellino.

Attrezzatura Consigliata: macchina fotografica

Info&prenotazioni:

info@salentoslowtravel.it

Salento Slow Travel è un’associazione di promozione sociale nata ad Aprile 2011, grazie al Concorso Regionale Principi Attivi 2010 – Giovani Idee Per una Puglia Migliore.

Condividiamo e sosteniamo i principi e i valori del Turismo Responsabile promuovendo la cultura e la pratica di viaggi che abbiano il minore impatto ambientale, sociale e culturale.

IN TRENO

Alla scoperta della Grecia Salentina sino a Zollino a bordo di treni storici.

A PIEDI

Turismo lento nella “Terra delle Gravine” tra le campagne Tarantine

LABORATORI DAL BASSO

Museo della Civiltà Contadina “Dino Bianco” di Sammichele di Bari

SOSTIENICI

Nuove idee per nuovi progetti, sostieni l’associazione

Come Associarsi

Il Turismo Responsabile

Il nostro punto di partenza è la comune riflessione su quanto lo sviluppo del turismo porti ad un turismo di sviluppo, e quanto sia possibile pensare al turismo senza tralasciare quelli che sono i possibili impatti sociali, economici e culturali del c.d. turismo di massa.

Il turismo diventa sempre più una risorsa economica importante nella nostra regione, ma costituisce anche un’ulteriore fonte di pressione sull’ambiente urbano, che spesso obbliga piccoli comuni pugliesi ad affrontare problemi tipici dei grandi centri urbani, come l’aumento della produzione di rifiuti, del traffico, dei reflui urbani da depurare, e altro ancora.
Inoltre il turismo è spesso occasione di reddito per le popolazioni residenti, ma può essere causa e fattore di perdita dell’identità locale, soprattutto quando comporta cambiamenti  nel sistema dei valori e dei comportamenti di una comunità.

Per questo e per una serie di altri motivi, è necessario pensare a proposte di viaggio che favoriscono l’incontro con le risorse naturali, artistiche e culturali di un territorio, ma soprattutto condivise dai suoi residenti.
Il viaggiatore poi, deve divenire sempre più consapevole e rispettoso del territorio che visita, voler godere della natura, entrare in contatto con le comunità locali, ma soprattutto comportarsi nella maniera giusta e opportuna, come fosse a casa propria.